Crea sito

You are reading the archives for dicembre 2013.

2013/2014

AMBULA201420140

Chi siamo…

28 luglio 2007

L’associazione “Un naso Rosso per…” Onlus nasce per concretizzare un sogno.

Il sogno che un eterno bambino che di professione si chiama Clown Margherito da sempre porta nel suo cuore: portare speranza, gioia e sorrisi a tutti i bambini e a tutti i non bambini!

Da 30 anni il Clown Margherito oltreché essere un impareggiabile professionista, è anche un assiduo frequentatore delle corsie d’ospedale, dove volontariamente e a titolo gratuito (…da Claun insomma!), si reca per far visita alle persone che si trovano a trascorrere un periodo della loro vita ricoverate.

Chi ha avuto la fortuna di incontrarlo e di parlare con lui, sa che la vista di un bambino o di una persona sofferente risuonano in lui come l’eco in una valle. Questo risuono, fa sì che nel suo cuore Margherito senta un incontenibile impulso a tentare di alleviare le sofferenze altrui.

Dopo aver cullato per tanto tempo l’idea di regalare alle persone che necessitano di un trasporto dalla propria abitazione all’ospedale o viceversa un’Ambulanza Claun, in un soleggiato pomeriggio estivo del 2004, seguendo l’intuizione del momento, Clown e Claun Margherito ha deciso che è giunto il momento di concretizzare questo suo sogno.

Così, ha preso in mano il suo fidato cellulare e ha cominciato a chiamare alcuni Volontari Claun “Pagliacci del Cuore”, per comunicare loro che bisognava fare qualcosa!

Quest’Associazione, quindi, è l’inizio della concretizzazione di un sogno.

Il sogno di Clown Margherito.

Il sogno per portare il sorriso. Veramente dovunque!

 

EVVIVA ABBIAMO RITROVATO LA STRADA…

 

SONO FELICE COME UNA PASQUA A NATALE, FINALMENTE A CASA, MAMMAMMMMMA SONO ARRIVATO…

Primo Viaggio…

 

30 marzo 2007 (1)

CESIRO – MIRKO 8 anni

INDUNO OLONA VA – MILANO – INDUNO OLONA VA

EQUIPAGGIO –

CLAUN/ESCAMILLO-MARGHERITO-PALLINO

VDS – PIERO SANTINELLI

MARGHERITO – MAMMA DI MIRKO – ESCAMILLO

ESCAMILLO – MARGHERITO – PALLINOMARGHERITO – MAMMA DI MIRKO – ESCAMILLO

Nascita dell’AmbulaClaun…

UNA DELLE PRIME RACCOLTE FONDI CON ESCAMILLO, LUMINOSA, MERCI, GIUGGIOLA, METRELLA E MATTONELLO


L’8 marzo 2007 nasce e diventa operativa

            SPOT PUBBLICITARI

MARGHERITO E VENTOLA (2,5 MB)

MARGHERITO E BELLINI (2,5 MB)

MARGHERITO E BERNARDINI (2,5 MB)

MARCHERITO E CALDERONI (2,5 MB)

MIGLIACCIO – MARGHERITO – CALDERONI

MARGHERITO E MIGLIACCIO (2,5 MB)

MARCHERITO E SONCIN (2,5 MB)

VENTOLA – MARGHERITO – SONCIN

 

Nascita dell’Associazione “Un Naso Rosso Per…” Onlus

 

Il 28 marzo 2005 nasce a Bergamo l’Associazione:

UN NASO ROSSO PER…   onlus

i fondatori:

PAGLIACCIO DEL CUORE

PAGLIACCIO DEL CUORE

CLAUN MARGHERITO

PAGLIACCIO DEL CUORE

PAGLIACCIO DEL CUORE

Mercatini di Natale 2013…

1526885_10202274334531010_1996545299_n 1459977_699554113402879_964352885_nanimare-gif-natalehttps://www.facebook.com/ambulaclaun/media_set?set=a.10202274330530910.1073741914.1570265865&type=3

Preghiera di un Clown…

07 settembre 2007


Preghiera di un clown

 

Signore,

sono un fallito, però ti amo, ti amo maldestramente, goffamente,

che è poi l’unica maniera che ho di amare,

perché io sono solo un pagliaccio.

Sono tanti anni che sto nelle tua mani, presto verrà il giorno in cui volerò da te.

La mia bisaccia è vuota, i miei fiori appassiti e scoloriti,

anche il mio cuore è un po’ malconcio.

Mi spaventa la mia povertà, però mi consola la tua tenerezza.

Sono davanti a te come una brocca rotta,

però con la mia stessa creta puoi farne un’altra come ti piace.

Signore,

che cosa ti dirò quando mi chiederai il conto?

Ti dirò che la mia vita, umanamente, non è stata un gran che,

che ho volato molto in basso.

Signore,

accetta l’offerta di questa sera!

La mia vita, come un flauto, è piena di buchi; ma prendila nelle tue mani.

Che la tua musica passi attraverso di me e sollevi i miei fratelli,

gli uomini, che sia per loro ritmo e melodia, che accompagni il loro camminare, allegria semplice dei loro passi stanchi.

(libero adattamento da un manoscritto spagnolo)

CLOWN MARGHERITO

Diario di Bordo…

3 settembre (10)

CLAUN MISS SIMPATIA – ROSSELLA 47 ANNI

CURTAROLO PD – IOV ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO PADOVA – OSPEDALE DI PADOVA

EQUIPAGGIO –

CLAUN/GG-MISS SIMPATIA

condivisionne di MISS SIMPATIA:

Ciao clowunini belli

Sono miss simpatia

Dopo tanto silenzio stampa oggi mi sento di condividere un po’di cose con voi

Prima …. Be’ la mia salute dopo

Prima vi scrivo una condivisione .

Il mio primo gg di chemio mi suonano alla porta. Convinta sia mia sorella invece…..ta ta ta

L’AMBULACLOWN !!!!! sono andata in ospedale scortata dai pagliacci !!!! che sorpresaaaaaaaaaaaaaa

Mi son sentita meno sola e con meno paura

Poi cosi’ ho organizzato per il lunedì dopo per la mia amica Rossella,conosciuta nella corsia d’ospedale per operazione, prima seduta di chemio pure lei

L’ambulaclown e’ veramente un portento !!! ti fa sentire meno soli, ti fa sentire coccolati, amati, ti fa sentire meno il dolore

Ti fa sentire VIP anche nel male , con il pensiero positivo

Spargiamo a tutti la voce della grande possibillita’ ke abbiamo con questo mezzo di aiuto e conoscenza del mondo clown

Rossella aveva le lacrime quando ci ha visti ! ed un adulto ammalato, stupito e con il sorriso… che bel regalo non trovate?

Grazie margherito !!!

Grazie ai clown !

Miss Simpatia

Diario di Bordo…

17 ottobre (19)

ANTONELLA  2 anni

AEROPORTO DI LINATE – OO.PP. BERGAMO

EQUIPAGGIO – CLAUN GG-CLAUN HAIDO

VIAGGIO REALIZZATO GRAZIE A:

ARREDO CORALLO – CURNO BG

Ciao Margherito!!

Sono una ragazza (???!!) di 32 anni, mi chiamo Francesca e ti scrivo dalla provincia di Milano.

Mercoledì 17 ero all’aeroporto di Linate, ed ho visto per la prima volta la vostra Ambuclaun, parcheggiata, ed allora incuriosita ho chiesto informazioni all’equipaggio e vi ho “scoperto”.

Sono anche io una volontaria, sono infatti un soccorritore certificato 118 Milano , so perfettamente il valore del nostro operato, ma quello che fate voi, aggiunge qualcosa… che solo chi e’ passato attraverso la sofferenza dei propri bambini conosce.

Eh si.. ho vissuto per 11 anni con una creatura meravigliosa, un angelo, che ha vissuto tra ospedali e una casa in cui e’ stata sommersa di affetto dalla sua famiglia, ma che purtroppo ci ha lasciati presto, nel 1998, ad 11 anni , appunto, era mia sorella.

Volevo solo dirti GRAZIE, per quel sorriso che ho visto Mercoledi’ mattina in aereoporto sul viso di una bimba, quando ha visto davanti a se’ due omoni buffi con il nasone rosso, che la “scortavano” fino in ospedale.

Grazie.. grazie e grazie.. !!!

Spero tu legga questa mia e-mail, e se conosci a Milano una associazione come la vostra, ti prego di segnalarmelo.

Grazie.Francesca

AMBULACLAUN IN TV…

16 ottobre 2007


Oggi a TeleClusone intervista in diretta
con il Pagliaccio del Cuore Margherito
per parlare
dei Pagliacci del Cuore e dellAmbulaClaun

Diario di Bordo…

11 ottobre 2007 (17)

ELIDE  90 anni

CASA DI RIPOSO MOLINA di VARESE – R.S.A. SANT’ALESSANDRO di MOZZATE VA

EQUIPAGGIO – CLAUN GG

CLAUN-GIOGI-STUFETTA-TRECCINA

VIAGGIO OFFERTO DA: ASSOCIAZIONE A.I.A.S. di SAN DONATO MILANESE

 

Condivisione del 11/10/2007 dalle 9,30 alle 12,00.
Trasporto in ambulaclaun
Autista Gigi
Equipaggio treccina stufetta giogi

Ciao a tutti i cluan in ascolto,
Oggi Treccina Stufetta e Giogi hanno fatto il loro primo servizio in AMBULACLUAN CON GIGIMARGHERITO.

……..
Abbiamo trasportato la bimba di 90 anni dalla casa di riposo Molina di Varese al centro di riabilitazione di Mozzate.
E’ stata una bella esperienza il successo garantito dall’ambulanza gli sguardi delle persone è stato pieno di ENTUSIASMO e SORRISI……..
Nel tragitto ci siamo fermati anche all’ospedale di Tradate e abbiamo fatto conoscere anche questo aspetto e cioè l’ambulaclaun.
In definitiva non si è fatto molto ma Vi assicuro che è stato MERAVIGLIOSO a volte basta davvero pochissimo se si usa il CUORE solo ed esclusivamente il CUORE …………..
GRAZIE all’equipaggio STUFETTA E TRECCINA e soprattutto GRAZIE a Gigi che riesce sempre a conquistare tutti con la sua dolcezza e con la bontà che trasborda dal suo CUORE pieno di UMANITA’ si è trasferito da Bergamo alzandosi alle 6:00 del mattino per essere puntuale e soprattutto per essere con NOI sottolineo questo per comunicare che ci sono persone che amano donare senza aspettarsi nulla in cambio e che tutto quello che fanno lo FANNO DI CUORE.
Un mio pensiero: Ogni ESSERE UMANO dovrebbe imparare da queste PERSONE SPECIALI cosa voglia dire fare del VOLONTARIATO e cioè dedicare del tempo a disposizione per regalare qualcosa di speciale a chiunque lo desidera ricevere; noi regaliamo GIOIA DI VIVERE E SORRISI CHE TI FANNO STARE MEGLIO……………………….
Un abbraccio forte a tutti………….. GIOGI :0)

Buon Natale…

24 dicembre 2007

BUON NATALE

BUON NATALE A TUTTI

BUON NATALE A TUTTI I BIMBI DEL MONDO

BUON NATALE A TUTTI I CLAUN DEL MONDO

I PAGLIACCI DEL CUORE

Moderno antivomito per Ambulaclaun…

6 dicembre 2007

Ecco una fantastica invenzione del mio amico

Budino

 

“IMPIANTO ANTI VOMITO”

utile per chi soffe mal di macchina, pulman, aereo, treno, bici, ambulanza, ecc. ecc.

ora cerchiamo lo sponsor per poterne produrre un po’…

 

Pizza di Natale con i Vip Claun di Cittadella…

6 dicembre 2007


Che bellissima serata ieri sera, che bellissima armonia ieri sera

quanta gioia ieri sera, quanto Amore ieri sera…

Bravi claun di Cittadella, Bassano e d’intorni,

bravi pagliacci del cuore…

Eravamo in sessanta o giù di lì, abbiamo fatto

l’estrazione della latteria con più di 100 premi,

tutti hanno vinto tutti hanno mangiato tutti hanno bevuto

qualcuno non ha pagato, ma dai scherzo…

grazie a chi ha organizzato, complimenti…

Vorrei chiudere con un pezzetto di una bellissima lettera che

i pagliacci del cuore hanno ricevuto proprio ieri:

Ciao Pagliacci del Cuore, grazie per la mail, ora chiedero’ tutte le informazioni
necessarie che mi hai chiesto a mamma e papà e poi te le mando, sai che in
questo periodo stò veramente bene, ho dei buoni valori, tanto che sono persino
riuscito di andare a scuola alcuni giorni, per un ora, mi mancavano molto i
miei compagni, mi hanno accolto con gran festa, io credo e lo dice anche mamma
e papa’,che sia tutto merito vostro e del viaggio con l’ambulaclaun, spero tanto
che faccia lo stesso effetto anche ad eleonora la mia fidanz…amichetta. Non
l’ho mai vista mettersi le dita nel naso, non lo faccio neppure io…bleau che
sch….Mi piace come scrivete… vi capisco meglio cosi’, anche io ho fatto l’anno
scorso la prima alimentare…Ciao ci sentiamo presto, un bacio Lorenzo.

parole dolci, parole belle

 dal notro amico Cesiro/Lorenzo di Alessandria…

Questo sono tutti i claun, tutti i pagliacci del cuore,

tutti i pagliacci che con il CUORE danno Amore

senza invidia, senza rancore, senza ferire, senza distruggere…

Un abbraccio a tutti i CLAUN del mondo da tutti i

Bambino…

1476037_255876267909880_943988149_n

26 novembre 2007

Bambino

di Sabrina cardin

Guardo i tuoi occhi pieni di speranza,
e i sogni illuminano il tuo viso.
Il dolore s’impossessa del mio animo
per ricordarmi la tua triste sorte di bambino morente.
L’unica cosa che posso donarti e il conforto,
la cura in un ambiente malato come l’ospedale.
Soffro per te piccolo mio,
e spero che gli angeli ti donino una vita migliore.
nella straziante attesa ci sono altri piccoli e umili angeli
si chiamano
claun
e portano
Amore, Sorrisi, Gioia, Felicità

imagegss

Il viaggio di Lorenzo…

  21 novembre 2007

DA
http://www.giornal.it/

Ambulanza “divertente” per i piccoli pazienti

Lunedì scorso chi si fosse trovato a percorrere l’autostrada tra Alessandria e Torino, avrebbe potuto, con un pò di fortuna, assistere al passaggio di un’ambulanza molto speciale. Si tratta dell’Ambulaclaun, un’ambulanza realizzata a “misura di bambino”, allegra e colorata, animata dalla presenza dei clown dottori e attrezzata per rendere più piacevole il trasporto dei pazienti, piccoli e non, verso le strutture sanitarie.

Ad usufruire di questo trasporto “eccezionale”, per la prima volta in provincia, è stato un bimbo di Valenza, accompagnato con mamma e papà all’Ospedale Regina Margherita di Torino.

Protagonisti di questa lodevole iniziativa sono stati i volontari dell’associazione Clown Marameo Onlus, che ormai da sei anni prestano servizio presso gli ospedali Infantile “Cesare Arrigo” e “SS. Antonio e Biagio” di Alessandria.

Il piccolo paziente è stato accolto in un ambiente colorato e gioioso, che ha contribuito a smorzare

ogni ansia e timore.

Il progetto dell’Ambulaclaun è sostenuto dall’associazione “Un naso rosso per”, una onlus con sede a Bergamo. L’animazione è affidata ai “Pagliacci del cuore”, un gruppo di volontari, trasversale alle diverse associazioni di clownterapia italiane, di cui anche i “nostri” Marameo fanno parte.

Margherito, il clown ideatore e promotore del progetto spiega: “L’Ambulaclaun è l’ambulanza di tutti i volontari, poichè il suo scopo è portare la clownterapia anche oltre la soglia dell’ospedale.”

L’Ambulaclaun insieme ai Clown Marameo sono disponibili, in modo assolutamente gratuito, per chiunque abbia bisogno di un trasporto sanitario che non abbia la caratteristica dell’urgenza. Per ulteriori informazioni e contatti potete visitare il sito www.unnasorossoper.org oppure www.clownmarameo.it

 

Diario di Bordo…

19 novembre 2011 (23)

19 NOVEMBRE (23)

LORENZO 7 anni

VALENZA AL – TORINO – VALENZA

EQUIPAGGIO – CLAUN GG-

CLAUN – CAMOMILLO-CHARLY-CIUCHINO

 

Viaggio realizzato con la donazione degli Amici di Sara (Milano)

Eccomi qui….
Non so da che parte iniziare a raccontarvi le emozioni che ho vissuto
lunedì, insieme al piccolo Lorenzo!
Non vi nascondo che per questa nuova esperienza con l’ambulaclown ero
parecchio agitato….
All’ospedale tutti conoscevano Lorenzo e lui feliccissimo nel
presentarci come i suoi clown… a tutti ripeteva che i clown erano con
lui…. al mattino il reparto, purtroppo, era pieno di piccole creature
e allora non siamo potuti stare con Lorenzo….ma…. la sala di aspetto
era tutta per noi e via allo spettacolo…. tra magie, scenette,
palloncini…. la saletta si è presto riempita di sorrisi, provenienti
dai bambini e dai genitori….
In poco tempo la  notizia dei clown di Lorenzo girava in tutti i
reparti, le infermiere che venivano a cercarci perchè c’era bisogno dei
clown…. i capisala pronti nel dare subito il permesso (raccomandandosi
solo dei calzari e mascherine) e via…. a portare un po’ di sorrisi
alle piccole creature e anche ai loro famigliari…. Lorenzo era
conosciuto da tutti…. uno spettacolo!!!!
Il piccolo Emanuele di 3 anni che non parlava….siamo riusciti a farlo
ridere e a fargli dire: “coccodrillo”…. la piccola Giorgia (innamorata
di Camomillo) che ha pianto per  fino al nostro arrivo e che poi ci ha
legato per non farci andare più via… e tanti altri…
Emozioni a non finire….
Alla fine ci hanno fatti entrare da Lorenzo…. dopo il prelievo al
midollo era già seduto sul letto, con il suo toast, il sorriso stampato
sul viso e quegli occhi che nascondono il vero problema ma pieni di una
luce particolare, una luce di chi non molla….un bambino fantastico, un
bambino che riesce a dare la forza anche agli altri…. un bambino che
in quel giorno era felice per aver vicino a se i genitoi e i “suoi” clown…
Ci sarebbero altre mille cose da raccontare ma non riesco a trovare le
parole…. cosa dire… piccole creature che nonostante il grande male,
non si spaventano ma reagiscono, creature che nascondono dietro al loro
sorriso un dolore, che hanno negli occhi la consapevolezza di cosa gli
sta capitando, che nello stesso tempo chiedono aiuto ma hanno la luce di
chi non vuole mollare!!!
Una giornata e un’esperienza indimenticabile, grazie a Charly, Camomillo
e al clown GiGi, un grande clown, sempre pieno di idee e di sorrisi, ma
anche una persona speciale! Al piccolo Lorenzo e ai suoi genitori che
non si arrendono mai e che ci hanno fatto capire quanto sia importante
la vita e che le piccolissime azioni che fai con il cuore in mano,
valgono più di qualsiasi medicina!! A volte ci creiamo dei problemi
inutili……cretinate in confronto a ciò che vivono queste famiglie!!!
Ho cercato di trasmettervi ciò che ho provato ma questa volta non è
facile…. penso e ripenso ai volti di quei bambini, alle loro
espresioni, ai loro occhi e al loro male, alle cure fisicamente
massacranti…….davanti a queste situazioni….ci si sente
impotenti…fragili!!!
Un abbraccio!!!

Ciucchino

una bella e meritata doccia calda alzo il telefono, chiamo la santa (la charly’s angel)e faccio “sta sera cinema!” tutto volevo fare meno che ripensare così a caldo a quello che avevamo visto in quella giornata..per quelle 2 ore di film è servito ma poi devo ammettere che sempre con la santa di fianco raccontandole la giornata qualche lacrimuccia mi è scesa..ma adesso vi racconto solo il servizio, uno dei tanti, le mie emozioni le descrivo(o almeno ci provo) alla fine..

alle 7 ciuco camo ed io, ci troviamo tutti puntualissimi e con 2 occhiaie così(notte in bianco per tutti)e andiamo a prendere marghe..emm..gigi all’albergo!
si è dimostrato un grande fin da subito, quando gli ho chiesto di farci un breve traning si è semplicemente limitato a farci vedere come funzionavano le cose sull’ambulaclaun..in questo modo non ci ha messo coraggio, ma ha evitato di confonderci!
sapete cosa vuol dire andare incontro ad un’impresa non avendo preparato nulla tranne qualche veloce gioco di magia?bene, noi l’abbiamo scoperto a nostre spese!risultato agitati come delle molle..eccoci..arriviamo davanti a casa..aspettiamo..quasi in silenzio..quando all’improvviso eccolo!il piccolo lorenzo che esce di casa e viene verso di noi!si apre il portellone e saltiamo fuori noi.
ora vi lacio immaginare una sua reazione normale:timidezza?paura?preoccupazione?niente di tutto ciò, un sorriso entusiasta a 40000denti che a stento tratteneva una risata di gioia!eravamo li, eravamo li per lui, tutti per lui, tutto il viaggio!
dopo le presentazioni di rito ed esseci accomodati nella meravigliosa ambulaclaun si parte!dietro eravamo camomillo, io, mamma e papà e ovviamente lorenzo, ciuco per motivi di spazio è rimasto davanti con gigi..
ragazzi..una macchinetta!non è stato zitto un attimo da quando si sono chiuse le porte!e così tra discorsi sui cartoni animati(camo..aggiornati, la macchinina di cars si chiama luigi!)e il dvd che non funzionava, in men che non si dica eravamo al regina margherita a torino. ma in men che non si dica davvero, anche la mamma era incredula, il tempo è proprio volato!
ci si riveste e ci prepariamo ad entrare in ospedale..fino a quel momento non avevo realizzato bene il tutto:dovevamo accompagnare un bimbo e fare un prelievo di liquido spinale, aspettare che finisse e riportarlo a casa..quando siamo scesi mi si è credo fermato il cuore..in lontananza vedo arrivare ognuno con i propri genitori 4 bambini della sua stessa età tutti li o per un prelievo o per la chemio..inizio a realizzare..lorenzo non è l’unico!è una cavolata lo so, ma fidatevi che al momento è stato il mio pensiero predominante ma..e che diamine, ciamo clown non filosofi!allora respiro e si entra!lorenzo camminava a 3 spanne da terra ad avere una scorta come noi, si sentiva il più fortunato di tutti!arriviamo in reparto e ci dicono che purtroppo non possiamo stare con lui durante l’esame, ma lui se l’aspettava, ci saluta e ci diamo appuntamento a dopo.
che fare? come passare il tempo?allunghiamo il collo e la risposta ci arriva da sola..una sala d’aspetto tutta ma tutta piena di pelatini come lui..altro che gambe molli amici miei, la paura è pari solo alla voglia di entrare li dentro e fare il più bello spettacolo del mondo!prepariamo scenettine e magie e ci “buttiamo” in mezzo a loro.
quasi tutti con la mascherina, i più coloravano seduti al tavolo, gli altri appoggiati alla spalla della mamma o del papà..avete bisogno di ridere?eccoci quà!se dapprima ci guardavano solo in 2 o 3 dopo un’ora e mezza di spettacolo non stop li avevano tutti li piegati dal ridere che non si ricordavano nemmeno più perchè fossero li!le infermiere, le maestre, i genitori, tutti stupiti ed entusiasti di vedere questa scena:i pagliacci in ospedale?!roba da matti!
lentamente i bimbi uno ad uno vengono chiamati nel reparto e noi rimaniamo li a riposarci un pò dopo la “fatica”.
ad un certo punto arriva una volontaria dell’associazione genitori disperata a chiederci aiuto:una bambina su in isolamento da quando si è svegliata non ha ancora smesso di piangere..era stufa di stare li diceva, e l’unica cosa che è riuscita a calmarla è stata la promessa che sarebbero andati a trovarla i clown..non ci abbiamo pensato mezza volta!
saliamo in isolamento, indossiamo calzari e mascherine e..si va.
appena ci ha visto la piccola giorgia(appena 3 anni)non credeva ai suoi occhi..i clown c’erano davvero!!!dapprima faceva la timida, poi un crescendo di risate ed emozioni, ha voluto le spade per combattere, gli animali della jungla, i giochi di magia..insomma, anche quì un successone, tant’è che quando ha capito che stavamo per andarcene ci ha fatti mettere tutti in fila contro il muro, è andata a prendere una cordicella e ci ha legato perchè non potessimo scappare!altra morsa al cuore..ma amore..ma chi vuole scappare da te!purtroppo però non possiamo stare molto(alla fine mezz’ora)è sempre isolamento, e così la lasciamo!
poi sparsasi la voce che ci sono i clown in ospedale ci hanno chiamato anche dall’oncologia..li troviamo un bimbo di 4 anni arrivato in ospedale solo lo stesso venerdì..non rideva, non parlava, siamo stati con lui 5 minuti buoni senza una reazione, nè il libro magico nè le bolle di sapone sembravano toccarlo..poi ciuco gli fa un cagnolino e..la magia..un mezzo sorriso, anzi dopo poco un sorriso tutto intero!bo!è la guerra..l’abbiamo ricoperto di palloncini..il leone, l’elefante, la tigre, e per ognuno di questi il sorriso piano piano aumentava. non aspettatevi grandi cose, era comunque stanco e sotto farmaci, ma reagiva, forse a modo suo quel sorrisino appena percettibile era una fragorosa risata..chissà,fattostà che alla fine scoppiava le bolle con la spada..la mamma aveva solo più da scoppiare in lacrime dalla gioia!!!
presi bene abbiamo girato tutto il reparto raccogliendo solo consensi, sorrisi ed emozione!
scendiamo, lorenzo si è svegliato e possiamo entrare a salutarlo in ematologia, sta volta però si unusce a noi anche gigi, che indossato il naso rosso una gag dopo l’altra fa morire dal ridere anche i suoi 3 compagni di stanza!
dopo aver finito il suo agoniato toast, lorenzo è pronto per tornare a casa, e allora forza, rimettiamo in moto l’ambulaclaun e si riparte!questa volta stiamo tutti e 3 dietro e il papà sta davanti..
il ritorno è stato molto più traqulillo dell’andata, era stanco e un pò dolorante poverino, e rispettosi della sua condizione abbiamo fatto solo 4 chiacchiere e qualche gioco di magia.
alla bellezza delle 17.57 arriviamo a valenza!!!
i genitori non sapevano davvero come ringraziarci, continuavano a dire che era stata una giornata speciale e che non l’avrebbero mai dimenticata!chiuse le porte dell’ambulaclaun siamo tornati indieto alle nostre macchine, tutti insieme, tutti in silenzio, tutti stanchi, con il cuore talmente carico che sembrava pronto ad esplodere!

eccoci a noi adesso quali sono stati i sentimenti?molti, tanti, troppi per poterli metabolizzare in fretta..ieri, sono onesto, predominava la rabbia..a cosa sono messi di fronte bambini così piccoli, quali prove devono sopportare queste famiglie?
oggi è già diverso..rabbia?contro chi?pena?per cosa!questa è la vera gente da ammirare..
bambini di 3 anni che si schiacciano da soli i pulsantini delle flebo per l’abitudine e non si lamentano..genitori che ogni giorni devono veder soffrire i loro figli e non si lamentano..mamme così coraggiose da capire che la vita può, deve andare avanti e hanno il coraggio di fare altri figli..e non si lamentano!!!questi sono i veri eroi!
in qualche modo riescono a vivere così a fondo il dolore da riuscire ad apprezzare anche la minima cosa positiva che la vita ha da offrife come fosse un miracolo..ma quanto siamo stati utili ieri?quanta gioia abbiamo portato, quanti sorrisi sinceri abbiamo strappato..ogni emozione era amplificata..insomma, la clownterapia è nata secondo me per l’oncologia!una realtà così cruda e insensata che permette davvero ad una risata di cambiare radicalmente la giornata di chi ti incontra!
non ringrazierò mai abbastanza margherito per avermi dato la possibilità di partecipere ad un’impresa tanto grande, ed i miei compagni camomillo e ciucchino per averla divisa con me!sono cose che ti toccano, ti turbano certo, ma ti fanno crescere e ti arricchiscono più di ogni altra..
grazie per aver avuto la pazienza di leggerla, ma esplodevo se non condividevo tutto!
UNITI X CRESCERE INSIEME!UN SORRISO

charly!

BUONA NOTTE… LORENZO

Buona Notte Lorenzo,
Buona Notte fanciullo,
Angelo
oggi per me,
per noi che ti eravamo vicini,
Buona Notte Lorenzo,
Buona Notte Fanciullo,
sette anni pieni di Amore,
la smorfia di questa mattina
e il sorriso che subito dopo ha illuminato
il buio di questo giorno freddo
portando il sole e il calore dell’Amore.
Buona Notte Lorenzo,
Buona Notte Fanciullo,
per quello che mi hai insegnato,
per quello che mi hai dato,
per quel sorriso strozzato,
per quel sorriso sguaiato,
per quella stretta di mano,
per quel tosto mangiato,
per le briciole che volavano e pesantemente
ma magicamente cadevano dentro quel sacchetto,
e ogni scoppio era un sorriso,
e ogni briciola, era un altro bambino,
e ogni bambino era un sorriso,
e ogni mamma era magia,
e ogni magia eri Tu.
Buona Notte Lorenzo,
Buona Notte Fanciullo,

grazie
Lorenzo
grazie
Angelo
grazie
Fanciullo

dal blog http://ciclaminoviola.splinder.com/

Mercato agricolo e non solo…

IMG_9269 IMG_9270 IMG_9288 IMG_9296 IMG_9313 IMG_9316 IMG_9343 IMG_9345 IMG_9352

I mercatini della solidarietà con le mamme di Gratacasolo…

Cara Santa Lucia…

12 dicembre 2013


Cara Santa Lucia,

siamo bambini un po’ cresciuti e ci chiamiamo:

“I pagliacci del cuore”.

Quando ervamo piccini ti scrivevamo sempre le nostre letterine e quest’anno vorremmo  farlo ancora.

Abbiamo pensato  tanto a cosa chiederti e…

pensando, pensando, abbiamo capito che non si vende quella cosa nei negozi di giocattoli

e credo in nessun negozio.

Abbiamo capito che ciò che vorremmo per Natale è chiuso nel nostro cuore e si chiama:

Amore.

Noi non sappiamo scriverlo e neppure raccontarlo,

ma lo sentiamo tantissimo come un tamburo

che batte forte.

Vorremmo che ogni bimbo,

ogni pagliaccio,

ogni mamma e ogni papà,

ogni uomo grande e piccolo, buono e meno buono,

di ogni colore,

di ogni paese lo ritrovassero nel loro cuore,

perché l’Amore è l’unica arma che non uccide

e non fa male a nessuno.

Vorremmo che ogni bimbo avesse un orsacchiotto,

vorremmo che potesse abbracciare la sua mamma,

bere il latte al mattino con il pane,

imparare un lavoro dal suo papà

e ricordare tutto questo con un sorriso.

Tutto ciò che vorremmo

  è che ogni bimbo potesse vivere

la propria vita di bimbo.

Grazie Santa Lucia

 I Pagliacci del Cuore