Crea sito
You are reading
  • Home
  • » DI TUTTO UN PO'

La Dispensa e il Guardaroba del Cuore…

Oggi … dispensa Vuota… :(

 abbiamo:Kg. 1,oo – Pane
Kg. 0,o – Pasta
Kg. 0,oo – Riso
Kg. 0,oo – Sale

Conf. 0 – Fagioli Bianchi
Conf. 0 – Fagioli Borlotti
Conf. 0 – Fagiolini verdi
Conf. 0 – Fette Biscottate
Conf. 0 – Pasta e fagioli
Conf. 0 – Pomodorissimo
Conf. 0 – Piselli
Conf. 0 – Tonno

UNICREDIT AG. ALME’ BG

IBAN IT 61 P 02008 52490 000103593854

Codice BIC SWIFT:UNCRITM1CA8

INT. UN NASO ROSSO PER… Onlus

CAUSALE – DISPENSA DEL CUORE

 

https://www.facebook.com/events/1417096828518169/1611987372362446/?notif_t=like

 

 

La Magia serve anche per recuperare le abilità motorie…

l’esperimento

La «magia» serve anche
per recuperare le abilità motorie

I giochi di prestigio stimolano i bambini con disabilità fisiche a fare ogni giorno gli esercizi

MILANO – Ogni giorno i soliti noiosi esercizi di riabilitazione per poter riuscire ad aprire una porta o a vestirsi da soli. I bambini non ne non sono particolarmente felici. Quasi tutti, però, sono attratti dai giochi di prestigio. Se utilizzati a scopo terapeutico possono affinare le loro abilità motorie, secondo un nuovo studio israeliano. Una combinazione insolita ma che può diventare “magica”. Almeno così è accaduto all’Università di Tel Aviv. «I bambini con disturbi motori o emiplegia (una forma di paralisi dovuta a danni nelle zone del cervello che controllano il movimento dei muscoli) devono fare esercizi di routine con le mani e i polsi per recuperare funzioni fondamentali che permettono di aprire una porta, tirare su la lampo o abbottonare la camicia», spiega la dottoressa Dido Green, che ha iniziato la sua ricerca all’ospedale pediatrico «Evelina» di Londra.

RISULTATI – «Avevamo intuito che i “trucchi magici” possono avere effetti sorprendenti nei bambini con problemi motori. Con l’aiuto di prestigiatori professionisti, abbiamo insegnato a 9 bambini giochi di prestigio con palle di spugna, elastici e carte. Ebbene, i piccoli non solo li adorano ma desiderano farli ogni giorno, perché si divertono». Uno stimolo accattivante, dunque, per convincerli a eseguire gli esercizi. I risultati dello studio, che sarà pubblicato a breve su una rivista scientifica di settore, sono significativi: 10 minuti al giorno per 4 – 6 settimane hanno dato ottimi risultati. I movimenti richiesti per imparare i trucchi aiutano non solo a riacquistare le abilità fisiche, ma anche ad aumentare l’autocontrollo. Ma lo studio prosegue: i ricercatori coinvolgeranno un gruppo più consistente di bambini inglesi e israeliani per approfondire i benefici dei giochi di prestigio sullo sviluppo motorio. «Cercheremo di capire attraverso la risonanza magnetica se c’è un impatto a livello neurologico. Una delle cose che misureremo è la “plasticità” del cervello per verificare come cambia l’attività delle diverse aree cerebrali in seguito agli esercizi», dice Green.

IL COMMENTO – «Mai come in un programma di riabilitazione il terapista deve lavorare in stretto rapporto con il paziente, utilizzando tutto ciò che può servire a stimolarlo – afferma David Fletzer, presidente della Simfer, la Società italiana di medicina fisica e riabilitativa -. Gli stimoli devono essere accattivanti: vale per gli adulti e ancor più per i bambini. La riabilitazione israeliana è all’avanguardia, ma anche quella italiana è lungimirante. Da noi sono molto diffuse, per esempio, metodiche di cromoterapia per stimolare e motivare i piccoli pazienti in modo che raggiungano miglioramenti terapeutici».

Maria Giovanna Faiella
30 marzo 2010© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ari… Ari… Ari… Ari… Furto

thlkò

Oggi il furto della DICIOTTESIMA scatoletta

(ora siamo maggiorenni)

(Bassano D.G. e dintorni)…                                                  

quasi 460,oo €. di scatolette che hanno preso il volo,            purtroppo pure con il loro contenuto…

2a

 

E ci risiamo ancora,

purtroppo qualcuno ha pensato bene di fare, con le donazioni di questa cassettina, la settimana bianca o meglio la giornata bianca o meglio un quarto d’ora massimo venti minuti di festa in bianco.

Grazie, grazie di cuore, noi con quello che ci poteva essere dentro avemmo fatto qualche km con l’ambulaclaun o magari comperato qualche chilo di pasta o riso per chi ne ha bisogno.

Grazie, grazie di cuore, l’unico pensiero è che se l’hai fatto è perché ne hai veramente bisogno…

 

ogni cassettina ci costa 25 euro

e a volte quelle monetine di color rame che qualcuno ci dona sono proprio donate da bambini che

vogliono contribuire al sorriso di altri bambini…

pretty-sad-smile-nb6372

Arianna e…

Arianna e i suoi sogni…

Arianna
le sue grandi scarpe ai piedi
la sua bambola tra le braccia
chissà
dove corre il suo sguardo
chissà
dove arrivano i suoi sogni di bimba
biondi capelli abito di seta
in un giorno di festa assai lieta
stringe la sua bambola la dolce Arianna
forse i suoi sogni sono di panna…

S.

La storia di Margherito… 40anni (ora 43 – 1974-2017)

La storia di  Margherito

Seduto  in un prato pieno di fiori mi lascio accarezzare dal vento
e mentre il mio sguardo corre lontano
i ricordi affiorano in un momento;
ricordi di bimbo, quand’ero piccino
e papà mi portava al circo vicino
a guardare quei buffi signori vestiti
di caldi colori  e gingilli assortiti.
Nel naso indossavano un pomodoro
ma babbo mi disse che un tesoro,
dove i pagliacci più belli del mondo
nascondevano magie e un segreto profondo.
Era una festa per me ogni volta
ed era una gioia infinita ed accolta,
i miei occhi brillavano di amore e allegria
ed ora ne sento la nostalgia.
Io non ricordo il televisore,
ne videogiochi a tutte le ore,
di telefono ce n’era soltanto uno
e lo usava la mamma per chiamare qualcuno;
a scuola si andava per imparare
e si era amici in modo uguale.
Si andava a correre in mezzo al prato
e con la bici a mangiare il gelato,
avevo solo una macchinina
e la mia mamma sempre vicina.
Al sicuro sotto al cuscino del letto
portavo con me un sogno nel cassetto …
poter indossare un pomodoro
per dividere con tutti i bambini il mio tesoro.
E’ così iniziata la mia partita
un gioco lungo tutta una vita
di crederci mai mi ha impedito nessuno
non sarebbe stato davvero opportuno.
Ho indossato il mio abito di mille colori
sulla testa un cappello tra quelli migliori
le scarpe così grandi e ben lucidate
da fare invidia pure alle fate,
guanti bianchi e tasche piene di giochi
che erano per tutti e non per pochi,
il naso rivestito da quel pomodoro
che papà diceva fosse un grande tesoro.
Così mi diletto da molto tempo
i ricordi affiorano accarezzato dal vento
e per voi bambini che non avete età
dopo tanto tempo rimango ancora qua
perché vorrei che anche voi sotto al cuscino
nascondeste il vostro sogno grande o piccino.
*S*

Cagnolino…

!cid_00a201c212bc$6f8a9560$2cabd33e@pchome

Orsetto Peo la Mascotte dell’Ambulaclaun andata in pensione…

I nuovi pile… Ricaricabili

Un Bellissimo Giorno in compagnia dei Claun dell’Associazione “I Colori del Sorriso” Onlus

8 novembre 2010

Grazie a te Gigi (…e a tuo fratello)

Ci è piaciuto tutto ieri (…anche il vino novello)

Abbiamo imparato che per dare del tu

basta un foglio bianco e un pennarello blu

Per prendere la pulce ci vuole il sacchettino

con gli addobbi di Natale puoi fare un cagnolino

Non son cinesi gli abitanti di Soncino

Il fratello di Qui e Quo… si chiama Pierino

Abbiamo sentito come ride un bambino

appoggiando la testa sulla pancia del vicino

I trucchi di Escamillo e quelli di Metrella

Hanno reso la giornata ancora piu’ bella

Ed è per questo che I colori del sorriso

Per ringraziarti insieme hanno deciso

ci è sembrato un pensiero carino

di farti un regalo….

Calzino.

Stanotte ho sognato che tornavo cesiro

e vivevo su un Ambulaclaun che mi portava in giro

C’era un autista di nome Margherito,

..era solo un sogno….

ma mi sono divertito!!!

Buon Compleanno a te…

Eppi boiler tu iu

eppi boiler tu iu

eppi boiler e lavandino

eppi boiler tu iu…

tante angurie

con tanto affettato…

Tisana del Naso Rosso…

http://www.rotenasen.at/

Buon Compleanno a…

Buon Natale…

…E ho capito che il Natale non dipende da alberi colorati,

piccole decorazioni in quelle strade in solitudine o da gente che scova la luce solamente nei propri balconi.

Con il tempo ho capito che non esistono ghirlande e ornamenti vari

se dentro noi non c’è quella piccola e fondamentale e veramente unica luce,

la scintilla che occorre davvero, una lieve stella illuminata.

Ho capito che quella che custodiamo dentro è una luce che una volta scovata rimarrà con noi.

Le ghirlande verranno eliminate… ma lei resterà.

Questo è il Natale, la luce di ogni giorno…

Buon Natale

 

 

Margherito portantino…

Margherito e i festeggiamenti dei primi 40anni con i Marameo Claun…

IMG_9570 IMG_9600 IMG_9608 IMG_9611

Dimmi! Inverno 2013

 

DIMMIDIMMI (1)DIMMI (2)

Nonna Cesira…

   Ciao Pagliacci del Cuore
sono la Cesira,la vostra Cesira,
non sono più sola a San Nicandro
mi hanno portato alla casa di riposo di
FONTECCHIO
qui  siamo in tanti e se venite a portare
i vostri cuori e i vostri sorrisi noi
vi aspettiamo a braccia aprite, come dice
margherito.
Vi aspetto con tanti biscottini.
Ciao
Nonna Cesira

Corso di BLSD – Rianimazione Cardiopolmonare di Base e Defibrillazione Precoce per la Comunita’ – Cittadella PD

CITTADELLA 17 ottobre 2010

FORMATORI:
Luigi Zanin – Manuela Mocellin – Mario Baratto – Maria Adelaide
CLAUN:
Biliardina – Biribò – Cicci Pasticci – Colore
Due Stanghette – Elfo – GeGei – Gigi
Giode – Lady Oscar – Momociuf – Pansé
Pepe – Piperita – Sgrondo – Spiedino – Tiraca –

Piccole Emergenze nei trasferimenti dell’Ambulaclaun…

31 luglio 2010

E pure oggi in un viaggio di trasferimento
l’Ambula è venuta utile per una piccola emergenza…
Ore 9 all’altezza di Soave/Verona Est
l’autostrada viene chiusa per un grosso tamponamento,
impossibilità di movimento, gente sulla strada
macchine che surriscaldano, ambulanze, vigili del fuoco, elicottero,
carro atrezzi e polizia che sfrecciano sul lato opposto e poi
al di qua con molta fatica riescono a passare,
fa caldo ed è gia passato più di un ora,
ci accorgiamo di una vecchia macchina targata spagna,
con due piccoli a bordo che accusano caldo e non hanno l’aria condizionata,
allora l’ambulaclaun si apre e al fresco li facciamo salire,
Francisco e Mariàlaura di 7 e 8 anni
si divertono a giocare e a vedere stanlio e ollio, bevono acqua bella fresca…
Alle 11.30 ci si muove  piano piano e i due piccoli ritornano
nella loro macchina, felici come una pasqua a natale, braccialetti fosforescenti,
palloncini, pupazzetti, e tanta gioia…


E così nel nostro piccolo anche oggi abbiamo donato gioia o aiuto,
giorni fa è successo a Sottomarina di Chioggia portando il primo soccorso
a una signora di 60 e giù di lì d’anni volata in un fossato,
mentre prima ancora il primo soccorso
è stato portato a una ragazza di Fellette che svenendo ha battuto
violentemente il capo e perdeva molto sangue,
e ancor prima a Bergamo il soccorso è
stato portato a una ragazza caduta dalla terrazza del primo piano,
tutti gli interventi andati a buon fine, tutti gli interventi sono stati effettuati in attesa dell’arrivo poi delle ambulanze del 118.

2013/2014

AMBULA201420140