Crea sito

You are reading all of the stuff that's been tagged with 'CLAUN MARGHERITO'

La storia di Margherito… 40anni (ora 43 – 1974-2017)

La storia di  Margherito

Seduto  in un prato pieno di fiori mi lascio accarezzare dal vento
e mentre il mio sguardo corre lontano
i ricordi affiorano in un momento;
ricordi di bimbo, quand’ero piccino
e papà mi portava al circo vicino
a guardare quei buffi signori vestiti
di caldi colori  e gingilli assortiti.
Nel naso indossavano un pomodoro
ma babbo mi disse che un tesoro,
dove i pagliacci più belli del mondo
nascondevano magie e un segreto profondo.
Era una festa per me ogni volta
ed era una gioia infinita ed accolta,
i miei occhi brillavano di amore e allegria
ed ora ne sento la nostalgia.
Io non ricordo il televisore,
ne videogiochi a tutte le ore,
di telefono ce n’era soltanto uno
e lo usava la mamma per chiamare qualcuno;
a scuola si andava per imparare
e si era amici in modo uguale.
Si andava a correre in mezzo al prato
e con la bici a mangiare il gelato,
avevo solo una macchinina
e la mia mamma sempre vicina.
Al sicuro sotto al cuscino del letto
portavo con me un sogno nel cassetto …
poter indossare un pomodoro
per dividere con tutti i bambini il mio tesoro.
E’ così iniziata la mia partita
un gioco lungo tutta una vita
di crederci mai mi ha impedito nessuno
non sarebbe stato davvero opportuno.
Ho indossato il mio abito di mille colori
sulla testa un cappello tra quelli migliori
le scarpe così grandi e ben lucidate
da fare invidia pure alle fate,
guanti bianchi e tasche piene di giochi
che erano per tutti e non per pochi,
il naso rivestito da quel pomodoro
che papà diceva fosse un grande tesoro.
Così mi diletto da molto tempo
i ricordi affiorano accarezzato dal vento
e per voi bambini che non avete età
dopo tanto tempo rimango ancora qua
perché vorrei che anche voi sotto al cuscino
nascondeste il vostro sogno grande o piccino.
*S*

Pagliacci del Cuore al Pic Nic Claun a Nove VI

21 settembre 2008

Prima colazione di Margherito

Ecco un piccolo gruppetto di Claun e Clown

MERCI-SPIEDINO-BUBY-BENNY-RICERCATO-MADDY-PUZZLE

ED ECCO IL BELLISSIMO CUCO DONATO A MARGHERITO

DALL’ORGANIZZAZZIONE

DEL PRIMO PIC NIC CLAUN E CLOWN

un grazie di cuore a tutti i claun e clown che hanno partecipato

BATUFFOLO e FRATELLA-BENNY-BIORAZIO-BOCCIOLO

BLUETTE-BOMBO-BUBI

CIOPPINO-CROSTINO

MARGHERITO-MADDY-MERCI-NN

PRINCIPEPAOLINO-RICERCATO

SCINTILLA-SPIEDINO-SPIRIT-TAPPO-TIKET-ZOMPETTA

E TANTISSIMI ALTRI

UN SUPERMEGAGRAZIE AL CARISSIMO E GRANDISSIMO AMICO

SAMMY BASSO

PER LA GIOIA CHE CI HA DONATO CON LA SUA PRESENZA

postato da: ambulaclaun alle ore 17:54 | link | commenti (6)
categorie: claun margherito, claun spiedino, claun merci, claun buby, claun maddy, claun benny, claun ricercato

lunedì,

Festa alla Pediatria di Desio

6 novembre 2007

i pagliacci del cuore in pediatria a Desio grazie a
http://www.serist.it/

Buongiorno al Pagliaccio del Cuore… Margherito – Bergamo

Investiamo in… Sorrisi

14 dicembre 2010
grande investimento in Borsa Valori a Milano
INVESTIAMO IN… SORRISI
Claun: Kalmo-Luminosa-Margherito-Oops-Spiedino
Wau-Help-Metrella-Skatoletta-Escamillo-Caramello

Un Payaso…

28 agosto 2007

Un payaso es un ciudadano del mundo sin edad

Angeli di Corsia… Codice Rosso

ANGELI IN CORSIA..CODICE ROSSO
(il loro naso da clown)

di sabrina balbinetti

Ho sognato un paese lontano
con lo zucchero a velo sui tetti
quel pagliaccio mi tiene la mano
e dormiamo così…. stretti stretti.

Nel paese di miele e cannella
tutto sembra avere un gusto più sano
anche il clown con cravatta e gonnella
ti sorride e ti accarezza pian piano.

Non fa male la spiaggia di sassi
nel paese dei bimbi felici
c’è l’uvetta sotto i suoi passi
ed un mare infinito di amici.

In un mondo di odio e violenza
sembra strano trovare persone,
generose e con tanta pazienza,
tra i palloni con il rosso nasone.

Nella giacca a quadretti scucita
batte un cuore di pezza gigante…
che ci colora di nuovo la vita…
..è del clown dal sorriso smagliante!

Lettera a Margherito da un Pagliaccio del Cuore… Carotina

 

C’era una volta un pagliaccio che non sapeva

ancora di essere un pagliaccio….

Aveva, il vago sospetto di non essere proprio come tutti gli altri!!!

Per esempio, adorava le belle giornate di sole così calde e gialle!

Oppure respirare il mare con quel suo blu

così profondo e scintillante!!

E poi il verde dell’erba, ottimo per rotolarcisi….

La pioggia che tingendo di grigio e di acqua i suoi vestiti,

rendeva un vero spasso passeggiare tutto goccioloni!!!

Anche il suo aspetto fisico faceva un po’ riflettere:

capelli color carota, un po’ tante lentiggini,

un guardaroba tutt’altro che monocromatico e,

per finire,la sua risata mooolto mooolto particolare.

Quel formicolio, quel pizzicore, quell’impellente bisogno di sorridere…

ed il rumore dell’allegria, degli scherzi ,dei  giochi ,la musica….

tutto ciò le appariva  più attraente

del canto delle sirene per i marinai!

Possibile che si trattasse di una malattia???

Magari era pur anche grave!!!

Bisognava al più presto correre ai ripari,

o come solevano dire gli altri:

BISOGNAVA CRESCERE!

Possibile che non esistesse altra cura???

Un bel giorno decise di portare un po’ a spasso i propri pensieri 

ed eccola là: la risposta alle sue preoccupazioni,

due pagliacci con bellissimi camici colorati.

Che fossero loro i dottori ai quali doveva rivolgersi????

Li osservò da lontano incuriosita,rapita,

ma non trovò il coraggio di farsi avanti.

Passarono i giorni, ma i suoi pensieri rotolavano sempre a quei camici…..

Decise che era ora di agire! Cominciò  a leggere,

a cercare informazioni utili lanciandosi

anche nell’astruso mondo dell’informatica e di internet.

E finalmente li trovò : claun  di corsia.

Ovvero: pagilacci che andavano regolarmente negli ospedali

a portare un po’ di distrazione ai malati.

Sarebbe così riuscita a dar spazio a quella parte di sè

non troppo normale??quella un po’ folle????

Era veramente ciò che stava cercando?

E se poi non fosse stata all’altezza?

In fondo non  era un artista, non aveva un particolare talento,

anzi non sapeva neanche raccontare bene le barzellette,

per l’agitazione s’impappinava sempre rovinandone il finale!!!!

Bè tentar non nuoce… chi non risica non rosica…. insomma bando alle frasi fatte. Chiuse gli occhi e si buttò!!!

Eccola: aspirante pagliaccio ad un corso per aspiranti pagliacci…

Qui si rese conto che in fondo, i timori erano x tutti un po’ gli stessi ,

che si era tutti  lì x imparare, bastava lasciarsi andare,

come x quel giochino di fiducia….!!!Facile no???Forse???!!!

O non proprio??Boh!!

I motivi per divertirsi non mancavano certo!!

A cominciare da quei nomi così buffi!!!

Eppure così adatti ad ognuno di loro,

tanto unici da non poter appartenere a nessun’altro.

Kalmo, uno dei pagliacci anziani

(ops forse preferisci il termine esperto???)

trovò il suo : Carota!!!

Ebbene sì, doveva proprio ammetterlo, la rispecchiava appieno!!!

Quei due giorni furono un’esplosione di sensazioni,

emozioni che travolgono come un’onda.

Fu come trascinata via, a diretto contatto con la parte più vera di sé.

A volte gli fece anche un po’ paura vedere cosa già sapevano 

fare gli anziani: “io non ci riuscirò mai!!” pensava.

Loro invece, forse anche un po’ inconsapevolmente,

nel  ruolo di maestri e compagni di gioco ,

un attimo dopo la accompagnavano come parte attiva della gag

o dell’improvvisazione. Come mai avrebbe osato immaginare!!!!

Stava venendo alla luce Carota ed ogni giorno,

ogni attimo riscopriva una parte del mosaico che la componeva.

Ogni sua piccola follia fin’ora repressa poteva  aver sfogo.

Poteva soddisfare quella parte di sé che amava essere

al centro dell’attenzione.

Poteva fare da spalla quando aveva invece voglia di nascondersi un po’.

Poteva essere tutto e il contrario di tutto:

le era anche permesso di essere imbranata!!

Che senso aveva quindi temere i giudizi degli altri??!

Era libera di osare!!

Avete mai provato???

utti salutano un  pagliaccio anche se non lo conoscono!!!!

Frequentando gli ospedali imparò ad avvicinarsi agli altri sempre

in punta di piedi, con attenzione.

Cominciò a vedere se stessa come un dono che il destinatario

può aprire subito, con foga ed entusiamo oppure

con attenzione e pacatezza.

Può venir messo da parte ed essere poi aperto in seguito.

Oppure può essere rifiutato perché non desiderato.

Per il dono non ha,però, importanza come ,

quando e se verrà aperto, l’importante è esserci.

Capì che doveva cercare di imparare a leggere il viso,

i movimenti, le parole dei malati, delle infermiere, dei parenti.

E  che era tutto molto facile se usava cuore,

sensibilità ed un pizzico di istinto.

Bisognava portare attenzione agli altri !

Ma nonostante la buona volontà a volte comunque capitava di sbagliare!

E proprio quando la voglia di dare arrivava al culmine,

eccola: una porta sbattuta in faccia,

a volte anche con un po’ di violenza!!!

Seguiva però poi a ruota un qualcosa a causa del quale

il desiderio di continuare veniva centuplicato.

La sua vita era cambiata, già, perché aveva anche incontrato

in mezzo al gruppo alcune persone  che erano così affini,

così vicine a lei da diventarle subito amiche.

Cinema,bowling , serate, vacanze…..

Poco importa se  la vita con il suo svolgersi li avrebbe

poi  un po’ allontanati, x i più svariati e validi motivi,

l’importante è che ognuno di loro porterà x sempre

gli altri nel proprio cuore.

E’ un onore, una magia concessa a pochi ciò che loro avevano vissuto.

Attimi irripetibili ed indimenticabili.

E poi eccolo,in mezzo a loro ,il suo Paperino,

il principe azzurro, l’altra metà della mela,

e che importanza ha se è un pagliaccio e si chiama Brugola???

Anzi meglio pochi litigi e tante risate!!

Si riciclano addirittura gli anelli di fidanzamento degli ex!!!

In fondo assieme erano riusciti a dar vita ad un sogno,

avevano saputo costruire ciò che stavano cercando.

Sono passati quattro anni da quando un  manipolo di pagliacci

si è radunato in un ufficio e,tra discorsi seri e risate e scherzi,

ha concretizzato un’ idea che ora è realtà.La Mole del Sorriso!!!!

Nome impegnativo, bisogna riconoscerlo,

ma da allora tanti pagliacci che non sapevano di essere pagliacci

hanno bussato alla loro porta.

E tra un lazzo e un frizzo, un gioco di magia ed una barzelletta,

hanno portato linfa nuova al gruppo.

Eccola Carota  che passa un ‘intera notte a raccontare la storia di un

  pagliaccio che non sapeva di essere un pagliaccio.

Possibile che non avesse nient’altro da fare???Boh!!

Carotina

 

http:www.lamoledelsorriso.it

Cassien…


http://www.skylinetv.it/sport/index.html
18 maggio (24)
  CASSIEN

Alessandria – Stadio Moccagatta di Alesssandria

EQUIPAGGIO – CLAUN
Margherito e tutti i MARAMEO CLAUN

http://www.clownmarameo.it/CLOWN_MARAMEO-ONLUS/Homepage.html

eccomi in compagnia di GIONA e LORENZINO


ciao nasi rossi!!! tenetevi forte perché questa sarà una mail
esplosiva! non perché la scrivo io… ma perché qui con me c’è il
mitico Cassien che voleva salutarvi e ringraziarvi per la serata di
lunedì…Pronti???? via!!!
eh…(momento di emozione è partito un
sorriso gli chiedo: ma ti sei di nuovo emozionato? e lui: si si si! dai
Cassi forza spara!)..” il momento che più mi è piaciuto è stato quando
sono entrato in campo perché sentivo i cori e poi tutti sono venuti a
salutarmi….sono contento perché c’ero. ho conosciuto anche altre
persone…non so…ah ah ah!!! continuate a venire da me e grazie di
tutto!!…….sono contento che i giocatori dell’Alessandria siano
venuti per me !in bocca al lupo per i play off (la maglia dalla Juve
non ve la do!!!) grazie a tutti!! Cassien”
e beh! è detto tutto. E’
vero che c’è voluto un grosso impegno da parte di tutti, ma credetemi
qui vicino a me c’è una persona che è al settimo cielo, ha due occhi
che brillano di felicità. Io ho avuto la fortuna di condividere con lui
questa avventura fin dall’inizio: Abbiamo scherzato e riso tanto su
questa fatidica serata, da quando sono venuti i calciatori a trovarlo
in ospedale, ogni giorno non si parlava d’altro, abbiamo guardato
insieme le locandine,abbiamo imparato la formazione dei grigi per non
fare brutta figura! abbiamo deciso cosa indossare insomma ogni momento
era buono per fargli vivere e prepararlo a questo evento: cosa non da
poco , tenete conto che è uscito poche volte e stare all’aperto vuol
dire non avere più i confini ed è facile perdere il riferimento e avere
paura! ma è andato tutto bene .Quello che subito mi salta agli occhi è
che sta seduto meglio parla e scherza con tutti, ha la battuta pronta!
e sapete perché? lunedì sera non solo si è divertito come non mai ma ha
ricevuto tutta la nostra energia e adesso è carico. Cosa tiene in vita
una persona nelle sue condizioni? come fa a trovare un senso in una
vita fatta di sofferenza, trascorsa tra quattro muri? io sono convinta
che sia merito di tutte le persone che gravitano attorno a lui e che
danno un significato alla sua esistenza. Noi facciamo parte del suo
significato di vita e siamo l’energia che gli consente di andare avanti
nonostante tutto!!! GRAZIE A TUTTI! Vice e Cassien

Trasporto realizzato con la donazione di:

                I Colori del Sorriso VA  http://www.icoloridelsorriso.it

/Mazzocchi – Angelo della UILDM BG

 

Due righe di risposta a un nuovo grande Pagliaccio del Cuore…

…quando vedi la vetta di una montagna

 pensi di essere in cima

ma guardando un po’ più in là

troverai sempre un’altra montagna più grande

e allora comincerai a scendere

 e a raccogliere quello che di buono hai fatto

per poter ricominciare meglio la nuova salita…

Chi siamo…

28 luglio 2007

L’associazione “Un naso Rosso per…” Onlus nasce per concretizzare un sogno.

Il sogno che un eterno bambino che di professione si chiama Clown Margherito da sempre porta nel suo cuore: portare speranza, gioia e sorrisi a tutti i bambini e a tutti i non bambini!

Da 30 anni il Clown Margherito oltreché essere un impareggiabile professionista, è anche un assiduo frequentatore delle corsie d’ospedale, dove volontariamente e a titolo gratuito (…da Claun insomma!), si reca per far visita alle persone che si trovano a trascorrere un periodo della loro vita ricoverate.

Chi ha avuto la fortuna di incontrarlo e di parlare con lui, sa che la vista di un bambino o di una persona sofferente risuonano in lui come l’eco in una valle. Questo risuono, fa sì che nel suo cuore Margherito senta un incontenibile impulso a tentare di alleviare le sofferenze altrui.

Dopo aver cullato per tanto tempo l’idea di regalare alle persone che necessitano di un trasporto dalla propria abitazione all’ospedale o viceversa un’Ambulanza Claun, in un soleggiato pomeriggio estivo del 2004, seguendo l’intuizione del momento, Clown e Claun Margherito ha deciso che è giunto il momento di concretizzare questo suo sogno.

Così, ha preso in mano il suo fidato cellulare e ha cominciato a chiamare alcuni Volontari Claun “Pagliacci del Cuore”, per comunicare loro che bisognava fare qualcosa!

Quest’Associazione, quindi, è l’inizio della concretizzazione di un sogno.

Il sogno di Clown Margherito.

Il sogno per portare il sorriso. Veramente dovunque!

 

EVVIVA ABBIAMO RITROVATO LA STRADA…

 

SONO FELICE COME UNA PASQUA A NATALE, FINALMENTE A CASA, MAMMAMMMMMA SONO ARRIVATO…

Primo Viaggio…

 

30 marzo 2007 (1)

CESIRO – MIRKO 8 anni

INDUNO OLONA VA – MILANO – INDUNO OLONA VA

EQUIPAGGIO –

CLAUN/ESCAMILLO-MARGHERITO-PALLINO

VDS – PIERO SANTINELLI

MARGHERITO – MAMMA DI MIRKO – ESCAMILLO

ESCAMILLO – MARGHERITO – PALLINOMARGHERITO – MAMMA DI MIRKO – ESCAMILLO

AMBULACLAUN IN TV…

16 ottobre 2007


Oggi a TeleClusone intervista in diretta
con il Pagliaccio del Cuore Margherito
per parlare
dei Pagliacci del Cuore e dellAmbulaClaun

Auguri Brizzolotta… dolcissimo Pagliaccio del Cuore!

 

Margheuropeo…

01_LA_PARTITA_2

Ciao Cassien… Ora sei un Angelo per tutti noi Claun…


Ciao Cassien
in ricordo di quella bellissima serata di amore e sport in tuo onore…

Mercoledì, 20 maggio 2009

http://www.skylinetv.it/sport/index.html

  CASSIEN

Alessandria – Stadio Moccagatta di Alesssandria

Claun per Gaza…

Ospedale dei Pagliacci del Cuore a Ferrara con vola nel Cuore e i ragazzi di Goriano Valli…

06 maggio 2009


8 marzo 2009 2° Compleanno Ambulaclaun…



TRUCCAMBIMBI CON SPIEDINO E METRELLA
mattina e pomeriggio scuola di:
trampoli con
PRINCIPE PAOLINO E RICERCATO

giocoleria con:
SKATOLETTA

 


SPETTACOLO
CLAUN E MAGIA
SORRISI E ALLEGRIA
con
BENNY &  MADDY
ESCAMILLO

MARGHERITO
 

MERCI

PROGRAMMA  UFFICIALE

ore 9 grande festa aperta a tutti con


www.jazzercise.com

primo premio latteria oggerto dall’amico Remo di

ARREDO CORALLO

Lunghezza 166 – 580 colori a scelta  – completamente sfoderabile – modello a due posti

da ritirare a Curno BG


1 AMBULACLAUN
1 NASO INVISIBILE NEL CUORE
2 ANGELI CLAUN
1 GRANDE AMICO
112 CLAUN
11 ASSOCIAZIONI
22 ISTRUTTORI JAZZERCISE
150 ATLETI JAZZERCISE
1 TORTA GIGANTE
UNA FESTA FANTASTICA

 

http://picasaweb.google.it/tziolupo/FESTAAMBULACLAUNMargheritoGIGI#
http://picasaweb.google.it/tziolupo/FESTAAMBULACLAUNMargheritoGIGIParte2#
http://picasaweb.google.it/klicco/2COMPLEANNOAMBULACLAUN080309ROSAVI


Ospedale dei Pagliacci del Cuore a Romano d’Ezzelino

27 gennaio 2009

Grande festa sabato e domenica scorsi a
Romano d’Ezzellino…
L’ospedale dei pagliacci del cuore ha visitato più di 200 pupazzi

Ciao zio Marghe e ziii clauni (anche quelli l’altsensa nasetto rosso),

oggi siamo stati a Romano all’ Ospedale dei Pagliacci del Cuore a portarvi i nostri piccoli ammalati: tigre stellina ed il “trattatore”rosso, volevamo dire a dottore Sgrondo (?) e alla sua assistente Campanellina che le loro cure hanno proprio funsionato anche se quella che c’era all’accettazione (Fiaba) ci sembrava un pò dura d’orecchie perchè non capiva proprio niente.Grasssie anche a zio Bombo che ci ha porato a fare un giro sulla MargheMobil, a zio Spiedino che ci  ha fatto volare sul viso una farfalla proprio del nostro colore preferito e a tutti i magiki,spettacolosi clauni che c’erano a regalarci un pomeriggio diverso dal solito. Peccato non esserci stati anche sabato sera ma siamo tutti reduci sconfitti come dice mamma da un’influenza che si è troppo affezionata a noi e non ne vuol sapere di lasciarci andare per cui oggi già abbiamo tutti fatto uno strappo alla regola.Mille grazissime…Bachi…Liran Andrea ( 2 anni ), Noah Celeste ( 5 anni ) ,tigre stellina ,il trattatore rosso, papà Loris,Sharon Maria (arrabbiatissima perkè non è potuta venire), mamma Cruska.

Grazie
Bombo-Campanellina-CicciPasticci-Cruska-FarFior-Fiaba-Gegè-
Margherito-Merci-Sheky-Skatoletta-Sgrondo-Spiedino-ZioAzel