ANGELO CLOWN

 

Al solo pensiero

di te, mi commuovo.

Dimenticando tue

pissibili pene,

allegro e giocoso,

doni la tua arte

e allieti le altrui ore.

Serbo struggente ricordo

d’un bimbo.

Consunto il suo corpicino

e cereo il volto,

immobile nel letto bianco,

solo respirava.

Alla tua scherzossa voce,

si rianimò d’improvviso,

schiuse gli occhi

ed accennò un sorriso.

Magico clown,

un angelo, tu!

Lia Bordignon

dal libro:

Sogno d’ascesa a cosmico amore. (Stille)

Con l’augurio a tutti i Pagliacci del Cuore per un Natale di Luce e di gioia…